Riteniamo, dopo aver ascoltato le esigenze degli iscritti al Dottorato di ricerca, che la previsione della tassazione per i dottorandi che non ricevono borsa sia iniqua e comporti un onere eccessivo per queste figure. Proporremo, quindi, un’abolizione della tassazione per dottorandi non borsisti. Proponiamo inoltre che venga equiparata la mobilità internazionale dei dottorandi non borsisti alle condizioni riconosciute ora agli altri dottorandi.